Come scrivere una newsletter: consigli ed esempi di successo

Come scrivere una newsletter: consigli ed esempi di successo
 
Come scrivere una newsletter. Si tratta di un passaggio chiave a cui non dovete rinunciare perché è un errore pensare che, con l’esplosione dei social network, le tecniche di email marketing siano da mettere da parte. E’ uno strumento di comunicazione efficace che offre grandi risultati ancor più quando è integrato ad altre voci di Marketing Inbound. Il nostro scopo, perciò, è di mettere in luce come rendere efficace una newsletter attraverso consigli mirati ed anche attraverso esempi di newsletter di successo che vi facciano vedere applicati nel concreti tale dritte. Vi va? Non vi resta che leggere fino alla fine l’articolo.

Come scrivere una newsletter? Se non vi state ponendo la domanda, siete già sulla strada sbagliata. Il Marketing Inbound è esploso ed è effettivamente avvenuto il passaggio da megafono (che urla i suoi contenuti) a magnete (che attira a sé utenti attraverso i contenuti stessi) ma alcuni capisaldi del passato sono tutt’altro che da mettere via.
Appartiene a questa categoria la tecnica di scrivere email mirate a promozionare la vostra attività e a direzione traffico sui vostri siti e/o landing-pages. Ecco una prima ed efficace lista di consigli per scrivere bene una newsletter:
  1. Definire a proprio una strategia di email marketing almeno semestrale;
  2. Stabilire un preciso calendario editoriale della newsletter per fidelizzare i lettoriM
  3. Decidere cosa scrivere mettendosi sempre, in brainstorming, nella testa degli utenti e non dell’azienda; 
  4. Copiare, senza indugi, il lavoro di competitor che stanno facendo bene, limitandosi a personalizzare poi il proprio lavoro;
  5. Dare sempre un tocco di umanità alla comunicazione aggiungendo nome e cognome del mittente, magari anche con una foto.

Esempi di newsletter efficaci

Se avete capito tutto ma volete anche dei chiarimenti, sappiate che è umano e lecito. Ecco tre case-histories di newsletter di successo tutte da copiare (personalizzando!):

UncommonGoods, che usa i suoi prodotti come storie

Veri sperimentatori, non raccontano una storia attraverso una combinazione di testo e basta ma anche attraverso schizzi e immagini dei prodotti. Lo stile spensierato )sia nelle immagini che nel contenuto) ben dispone il lettore che prende il messaggio come momento di relax e non come promozione. E’ il perfetto mix tra immagini e testo.

Esempi di newsletter efficaci Uncommon Goods

A Brain Pickings, che fugge dalle email tradizionali

La forza è che il divertimento è presente in ogni componente della newsletter. Siete attirati dalle immagini? Guardate la barra dell’header o i fumetti di Snoopy. Siete più interessati al testo? Potete iniziare a leggere il contenuto del sito nell’email o a cliccare su una delle citazioni evidenziate. Questa email riesce a bilanciare perfettamente grafica e elementi testuali per mantenere alta la barra dell’attenzione.

Esempi di newsletter efficaci Brain Pickings

Jetsetter, con immagini che valgono più di mille parole

Parte da un preciso presupposto: quando avete una fotografia mozzafiato come quella dell’esempio non ha senso usare un testo per raccontare la storia. Meglio affidarsi ad una scaletta fotografica delle destinazioni per le vacanze. Così si ottiene un click-through serio e tante conversioni sul sito. 

Esempi di newsletter efficaci Jetsetter

Servizi di content management

Considerate che la struttura di una newsletter moderna è molto più visiva che testuale perché è comprovata la pigrizia e la distrazione del lettore tipo. Questo significa che dovrete prevedere titoli efficaci e link di essi a contenuti più espansi.

Che questi link portino ad un sito, un blog o a semplici landing-pages, è fondamentale trattare il tutto con servizi di content management perché, comunque, sono contenuti da posizionare in modo organico ma anche contenuti da confezionare tenendo a mente i più importanti modelli di comunicazione evoluti.

Che gestiate da soli o meno, la fase di come scrivere una newsletter, ricordatevi che ormai l’asticella della concorrenza è alta per cui il fai-da-te non è consigliabile. Il nostro staff cura contenuti sul web per molti clienti, posizionandoli SEO e sviluppandoli secondo precisi obiettivi di Call-to-Action. Fatevi una chiacchierata senza impegno col nostro staff scrivendo qua

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Error: Please enter a valid email address

Error: Invalid email

Error: Please enter your first name

Error: Please enter your last name

Error: Please enter a username

Error: Please enter a password

Error: Please confirm your password

Error: Password and password confirmation do not match