Usare le email nel marketing: consigli, indicazioni ed avvertimenti

Usare le email nel marketing: consigli, indicazioni ed avvertimenti

Usare le email nel marketing ha ancora senso? E’ lecito chiederselo viste le tante innovazioni che negli ultimi dieci anni sono avvenute e considerato l’abuso promozionale che è stato fatto di questo canale. Siamo tutti oberati di spam ed aprire una casella personale dopo n mese di ferie può gettare nello sconforto. Nonostante questo, l’efficacia delle azioni di mail marketing è ancora integra. Si tratta solo di spostare il tiro e capire come è mutato il destinatari. Se avete voglia di avere almeno una prima infarinatura sulle novità della posta elettronica nelle strategie comunicative, concedeteci e concedetevi qualche minuto per leggere l’articolo fino alla fine. Buon viaggio.

Usare le email nel marketing è ancora una freccia del vostro arco. Le cose sembrano lontane anni luce da quando, dieci anni fa, proliferavano servizi come “Buongiorno”? E’ vero ma non è vero che la posta elettronica sia morta. Si tratta solo di capire che ora avete a che fare con un destinatario del messaggio più strutturato e che è anche:

  • sovrastimolato da un’offerta di informazioni sul web e, nello specifico, ingolfato da spam selvaggio;
  • distratto, per le stesse ragioni di cui sopra;
  • di fretta, per via di una vita che ormai ha ritmi folli per tutti.

Questo genera una lista di consigli su come è meglio scrivere una mail a scopi promozionali. Eccola:

  • Personalizzatela, perché il coinvolgimento personale è la chiave per aprire la porta dell’accettazione del messaggio. E’ intelligente rivolgersi alla persona in questione come si farebbe nella vita reale;
  • Adattatela, che significa anche stravolgere la scaletta dell’offerta che per qualcuno potrebbe andare bene mentre per altri no. Ognuno ha i propri gusti e la prima cosa che si vede con gli occhi deve assecondarli;
  • Rileggetela, perché vanno di fretta gli utenti ma anche voi e gli errori di battitura sono comuni ma anche sgradevoli. Ci vuole poco a limare un buon lavoro, non ci rinunciate;
  • Fatela breve, perché esistono link e landing-page per andare a fondo su una questione mentre un blocco di informazioni spaventa anche il pubblico più motivato;
  • Rispondete in breve tempo, perché un’interazione è sempre più rara e lasciarla cadere nel vuoto è una perdita incolmabile. I professionisti che hanno un lasso di tempo troppo ampio nel dare feedback sono destinati a rimanere molto presto fuori dal giro del marketing moderno.

Scrivere oggetto email efficace

Lo sapete cosa faceva la strillone all’alba dell’informazione mondiale? Urlava per strada i titoli più importanti della giornata per attirare l’attenzione della gente. Da qua s’è intuita l’importanza di un titolo forte che giustifichi la lettura vera e propria di un articolo.

Usare le email nel marketing vuol dire capire che scrivere un oggetto email efficace è la stessa identica cosa. Riceviamo tantisima posta elettronica e rischiamo di non aprirla tutta? Ecco qualche consiglio per far sì che questo non accada mai alle vostre comunicazioni:

  1. Interessante;
  2. Coerente col contenuto;
  3. Breve;
  4. Semplice;
  5. Non contenere parole “spam”;
  6. In linea con il mittente;
  7. Testato.

Scrivere nel Marketing Inbound

La differenza tra marketing tradizionale e Inbound la si capisce con un’immagine. Il passato era rappresentato da un megafono, attraverso cui ulravate al pubblico i vostri messaggi. Il presente e il futuro prossimo, invece, sono simboleggiati da una grossa calamita che ha il potere di incollare i consumatori al vostro business. Come ci si riesce?

Non è questione di magia ma di emotività. Se saprete creare contenuti emozionanti ed utili per i lettori, l’attrazione sarà naturale e farà scaturire tutta una serie di azioni spontanee che giocheranno a favore della vostra brand awareness. Azioni come condivisioni di post, commenti e vera e propria scrittura di UGC, e cioè User Generated Contents (contenuti generati dagli utenti.

Scrivere nel Marketing Inbound una mail, perciò, significa seguire le regole esposte sopra ma col costante intento di porsi in modo emotivo ed utile. Vi basterà entrare nella mente dei destinatari (qua chiamati “Buyer Personans”) e chiedervi cosa vorrebbero leggere e come.

Queste dritte su come usare le email nel marketing al giorno d’oggi non sono che prime indicazioni. Lasciatevi guidare in tal senso da professionisti. Scriveteci per fare una chiacchierata senza impegno sul migliore uso di questa strategie per il vostro business e non solo. Vi aspettiamo.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Error: Please enter a valid email address

Error: Invalid email

Error: Please enter your first name

Error: Please enter your last name

Error: Please enter a username

Error: Please enter a password

Error: Please confirm your password

Error: Password and password confirmation do not match