Creare una landing page efficace: 5 consigli da seguire assolutamente

Creare una landing page efficace: 5 consigli da seguire assolutamente

Creare una landing page è fondamentale per  costruire un percorso di lead generation in grado di attivare conversioni per la tua azienda. Una pagina di destinazione efficace è, infatti, alla base del successo di una strategia di marketing online. La tua offerta potrebbe essere la migliore e le tue inserzioni potrebbero essere ottimizzate in modo perfetto, ma senza una landing page efficace, il tuo lavoro rischia di essere vanificato. L’obiettivo delle landing page è focalizzare l’attenzione dei visitatori su una particolare offerta, limitando le distrazioni da qualsiasi altro applicativo presente sul tuo sito web. Lo scopo del visitatore è di ottenere un’offerta completando un modulo di acquisizione del contatto. Come potrai immaginare, trasformare un visitatore in un potenziale cliente, anche utilizzando una buona pagina di destinazione, non è semplice:  ci sono una serie di buone pratiche da considerare quando si impostano e si ottimizzano le landing page. Vediamo ora i consigli su come creare una landing page davvero efficace. Ecco come si crea una landing page efficace Per avere una pagina di destinazione di successo sono necessari diversi test: sperimentare tanti stili e layout porta ad un aumento delle possibilità di conversione e di trasformazione di un visitatore in lead.  Ecco i consigli e gli accorgimenti da seguire per la progettazione di una pagina di destinazione. LEGGI ANCHE – User Experience Design: che cos’è, a cosa serve, perché è importante Cos’è una landing page? Prima di spiegarti come creare una landing page, facciamo un passo indietro e cerchiamo di dare una definizione di quella che chiamiamo pagina di atterraggio. La landing page è una speciale pagina, creata con l’obiettivo di motivare l’utente a compiere...
Come fare personal branding: 4 consigli per promuovere te stesso

Come fare personal branding: 4 consigli per promuovere te stesso

Come fare personal branding? Questa è una delle domande che ti sarai posto pensando a come sviluppare al meglio il tuo “marchio” personale promuovendo la tua immagine e le tue competenze. Il concetto di personal brand racchiude un mondo al suo interno: volendone dare una definizione, possiamo dire si tratta del processo di sviluppo di un “marchio” creato attorno al tuo nome o alla tua carriera. Questo “marchio” può essere utilizzato per esprimere e comunicare le tue abilità, la tua personalità, la tua mission e i tuoi valori. Tutti possiamo lavorare sul personal branding e coltivare il nostro potere per distinguerci, definendo ciò che ci rende unici rispetto alla concorrenza.  Questa unicità riesce ad attrarre le persone verso il nostro prodotto, i nostri servizi o anche solo verso il nostro messaggio. Ma esiste un processo da seguire per fare self branding? Vediamo ora una serie di consigli utili su come fare personal branding e sugli strumenti da utilizzare per creare un brand su te stesso. Quello che devi sapere per trasformare te stesso in un brand Quando qualcuno pensa di costruire un personal brand, una delle prime cose a cui pensa sono i numeri. Numero di follower su Instagram, numero di like su Facebook, numero di condivisioni su Twitter. In realtà queste metriche non bastano per creare e sviluppare una strategia di personal branding.  Costruire un marchio personale significa fornire così tanto valore in una (o più) nicchia che le persone iniziano ad associare il tuo nome con l’idea di cosa significhi avere successo in quel settore. Questo ti porta a diventare un mentore, un influencer di quella nicchia, perché vieni riconosciuto come...
Che cos’è la SEO: definizione, funzioni e caratteristiche

Che cos’è la SEO: definizione, funzioni e caratteristiche

Che cos’è la SEO? Questa è sicuramente una delle domande che ti sarai posto se sei intenzionato a lanciare il tuo progetto sul web. In questa guida ti parleremo proprio della Search Engine Optimization, delle sue caratteristiche e delle possibilità che offre per migliorare il posizionamento di un sito web. Iniziamo dal principio: per SEO (Search Engine Optimization) intendiamo quella disciplina di marketing basata sulla crescente visibilità nei risultati dei motori di ricerca organici (non a pagamento). All’interno della SEO gravitano sia gli elementi tecnici e creativi necessari per migliorare il ranking e il traffico, sia quelli per aumentare la consapevolezza nei motori di ricerca. Come potrai immaginare, dunque, la SEO è composta da molti elementi: il fine ultimo dei questa attività è quello di essere visibili sul web attraverso una serie di pratiche che permettono di giungere nella prima pagina dei motori di ricerca. Vediamo ora che cos’è la SEO su Google e quali sono gli elementi che devi assolutamente considerare quando si parla di questo argomento. Che cosa significa SEO e a cosa serve SEO e SEM sono due mondi sovrapposti? Che cosa significa posizionarsi sui motori di ricerca? A queste (e molte altre) domande risponderemo nei prossimi paragrafi della nostra guida. LEGGI ANCHE – Marketing persuasivo: cos’è e come funziona SEO: una definizione Apriamo la nostra guida con una prima definizione dell’attività di SEO, utile per capire effettivamente in che modo questa pratica può migliorare la visibilità della tua attività. L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) prevede una serie di pratiche atte ad aumentare la quantità e la qualità del traffico verso il tuo sito web mediante i risultati organici...
User Experience Design: che cos’è, a cosa serve, perché è importante

User Experience Design: che cos’è, a cosa serve, perché è importante

Il concetto di user experience design è ormai sempre più diffuso tra chi si occupa di sviluppo siti web (e non solo).  I siti web e le applicazioni sono diventati progressivamente più complessi con l’avanzare delle tecnologie e delle metodologie del nostro settore. Quello che, fino a qualche anno fa, era percepito come uno strumento statico unidirezionale si è evoluto in un’esperienza molto ricca e interattiva. Il punto focale di ogni sito web, a prescindere da come lo si produce, è legato alla risposta ad una sola domanda: in che modo gli utenti lo percepiscono? Quanto è semplice e piacevole da utilizzare? La risposta positiva a questi quesiti favorisce la fidelizzazione dell’utente e la possibilità che questi compiano le azioni che vogliamo che facciano. Vediamo ora che cos’è la user experience e in che modo influisce sulla navigazione della tua applicazione web. Tutto quello che devi sapere sulla user experience Per User Experience design (o UX design) intendiamo tutte quelle pratiche volte a favorire reazioni ed emozioni positive quando un soggetto si interfaccia con un prodotto o servizio web. Si tratta, dunque, di un elemento della progettazione che mette al centro l’esperienza dell’utente e la piacevolezza dell’interazione con la nostra applicazione digitale. Vediamo ora tutto quello che c’è da sapere su questo argomento. LEGGI ANCHE – Grafica per l’e-commerce farmaceutico: ecco come sceglierla Che cos’è la user experience Per user experience design (abbreviata in UX) intendiamo, come abbiamo detto, tutti quei processi atti ad accrescere la soddisfazione dell’utente migliorando l’usabilità di un sistema, la sua facilità di utilizzo, l’intuitività e l’interazione.  Il sistema potrebbe essere un sito Web, un’applicazione web o un software...
Instagram marketing: i consigli per avere successo

Instagram marketing: i consigli per avere successo

Mettere in pratica strategie di Instagram marketing è ormai al centro degli obiettivi delle aziende che però, spesso, non sanno dominare appieno la sfida di un network che offre tante possibilità, ma che richiede anche una strategia dedicata. Oltre a questo, c’è anche il rischio di incappare in un tasso di abbandono piuttosto elevato: potrebbe succedere che le aziende non raggiungano i risultati sperati, per motivi come l’assenza di strategia o di obiettivi o la scarsità di contenuti. In questo articolo ti suggeriremo alcune strategie per fare marketing su Instagram che possono aiutarti a sviluppare il tuo progetto sul social visivo più importante del momento. Consigli per essere presenti su Instagram efficacemente Come forse saprai, Instagram nasce nel 2010 da un’idea di Kevin Systrom e Mike Kriege, come app per scattare foto e applicare filtri, senza avere bisogno di particolari doti fotografiche. Ad oggi, questo canale è molto utilizzato per applicare strategie di visual storytelling. Vediamo qualche consiglio per essere presenti e ottenere risultati su Instagram. LEGGI ANCHE – Come usare l’influencer marketing per lanciare un prodotto Analizza e studia La prima cosa da fare è produrre una strategia in relazione agli obiettivi di business che ti sei prefissato. Il successo di un canale consiste nella capacità di attirare il pubblico al suo interno, con post originali e pubblicazioni che non siano già state pubblicate altrove. Concentrati dunque sui tuoi obiettivi, sul lavoro dei tuoi competitor e trova un punto differenziale da sfruttare per colpire la tua audience e creare un feed originale. Scegli cosa pubblicare Chiaramente il successo di una pagina Instagram è data dallo stile e dall’impatto della gallery.  Scegli...
Come creare un piano editoriale social in 4 step

Come creare un piano editoriale social in 4 step

Sei alla ricerca di consigli su come creare un piano editoriale social accattivante per la tua audience? Sei nel posto giusto: in questo articolo ti spiegheremo in che modo potresti creare una maggiore connessione con il tuo pubblico di riferimento, fornendo contenuti social rilevanti e propedeutici al raggiungimento dei tuoi obiettivi di business. Essere presenti sui social media non basta per ottenere risultati concreti: per questo occorre una strategia, una certa costanza e una pianificazione efficace. Vediamo ora 5 elementi da considerare per dare vita a un social plan di successo. 4 cose da fare per creare un social media plan di successo Definisci il tuo cliente target La definizione del cliente target è una parte cruciale del tuo viaggio. Potresti pensare che sia facile definire il cliente target in base ai normali dati demografici, ma in realtà si tratta di un’analisi molto più complessa. Devi metterti nei panni dei tuoi potenziali clienti e chiederti, ad esempio: Cosa si aspettano dal mio prodotto? Qual è il loro processo di acquisto? Quali sono le possibili resistenze da sciogliere? Qual è l’ultima domanda che fanno prima di effettuare un acquisto? Individua i tuoi obiettivi Definire un obiettivo per i tuoi sforzi sui social media è cruciale. Senza un obiettivo, non sarai mai in grado di valutare il successo o il fallimento del tuo piano editoriale per i social media. Ad esempio, due potenziali obiettivi che potresti avere sono: Costruzione di una community online: se il tuo obiettivo è radunare una community intorno al tuo prodotto, creando un gruppo su Facebook, potresti tenere in considerazione indicatori come la crescita dell’audience e il livello di...
Social media per la vendita: 3 consigli per far decollare il tuo ecommerce

Social media per la vendita: 3 consigli per far decollare il tuo ecommerce

I social media per la vendita funzionano? Questa è sicuramente una delle domande che ti sarai posto più spesso quando hai pensato a come migliorare le performance del tuo ecommerce. In questo articolo risponderemo a questa domanda con alcuni consigli per entrare in contatto con clienti potenziali e potenziali attraverso i tuoi canali social. Con la strategia e il piano d’azione giusti, potrai infatti migliorare l’esperienza dei social media delle persone e generare più vendite. Vediamo quali sono i passi da compiere per attivare le conversioni del tuo negozio online. Come migliorare le vendite online con i social media Incrementare le vendite della tua azienda sfruttando il digitale è possibile: attraverso una strategia ad hoc, potrai ottimizzare il processo di conversione e acquisire nuovi clienti. Ecco i suggerimenti da seguire per usare i social media per la vendita. LEGGI ANCHE – Marketing persuasivo: cos’è e come funziona Facilita l’acquisto attraverso i social Per rendere le vendite al dettaglio più veloci rispetto a tutti gli altri canali online, inserire i pulsanti e i collegamenti giusti sui social sono la scelta vincente. I pulsanti Acquista consentono agli utenti di effettuare acquisti in modo semplice e sicuro dall’interno dei social network, alleggerendo ciò che normalmente è un processo multi-step con un solo clic. Sfrutta i contenuti generati dagli utenti I contenuti generati dagli utenti sono contenuti creati e condivisi dai fan, dai follower e dai clienti su piattaforme social, sia spontaneamente che attraverso concorsi o omaggi. La cura di UGC (Used Generated Content)funziona per l’e-commerce? Assolutamente si. Secondo Business Insider, i consumatori che incontrano UGC hanno il 97% in più di probabilità...
Come usare i social media per promuovere il tuo evento

Come usare i social media per promuovere il tuo evento

La tua azienda ha in programma di organizzare un evento e vorresti sfruttare i social media per lanciarlo e raccontarlo? In questo articolo ti daremo alcuni consigli per promuovere un evento o una conferenza attraverso i social media, dalla gestione dei contenuti alle campagne promozionali. Iniziamo subito. Eventi e social: ecco come ottenere risultati concreti Dalla fase di promozione al racconto dell’evento, ecco una serie di consigli per comunicare il tuo appuntamento attraverso i social media. LEGGI ANCHE – Come usare l’influencer marketing per lanciare un prodotto Scegli la piattaforma social più adatta per promuovere il tuo evento Prima del tuo evento, puoi utilizzare una serie di tattiche sui social media per creare aspettative. La prima cosa da fare, però, è decidere quali canali utilizzare. Alcuni canali sono più adatti per comunicare determinati tipi di eventi: ad esempio, se stai organizzando un evento su larga scala che è aperto al pubblico, Facebook è spesso l’opzione migliore. Questo perché, una volta creato l’evento, è possibile utilizzare la pubblicità mirata per promuoverla al pubblico ideale. Lancia un hashtag ufficiale dell’evento Scegli un hashtag che sia breve e memorabile, in modo che eventuali influencer e i partecipanti possano ricordarlo e memorizzarlo immediatamente. Dovresti anche controllare che il tuo hashtag non sia stato usato prima e non si sovrapponga a nessuno dei tuoi concorrenti. Una volta creato l’hashtag, usalo già prima dell’evento e inseriscilo nei tuoi post sui social media non appena hai impostato l’evento e inviato gli inviti. Crea aspettative sull’evento l contenuti sono fondamentali per promuovere un evento sui social media; questi ti aiutano a coinvolgere diversi tipi di pubblico e a fornire loro risorse da...
Marketing persuasivo: cos’è e come funziona

Marketing persuasivo: cos’è e come funziona

Il concetto di marketing persuasivo continua più che mai ad essere presente nelle strategie di comunicazione. La prima cosa da dire quando si affronta l’argomento è che l’essere umano acquista in modo irrazionale: quando si tratta di acquisti, non ci appelliamo alla parte della ragione, ma agiamo spesso d’istinto, guidati dal contesto e dalle nostre esperienze. Il marketing persuasivo studia proprio tutti quei meccanismi che si innescano nel nostro cervello quando abbiamo l’impulso di comprare. Ma vediamo ora in che modo la persuasione può essere utile per vendere prodotti o servizi, facendo leva su alcuni aspetti fondamentali. Quello che devi sapere sulla persuasione Il marketing persuasivo offre tantissime opportunità, soprattutto in termini di aumento delle conversioni. Vediamo come fare per innescare alcune leve nella mente dei consumatori. LEGGI ANCHE – Come usare l’influencer marketing per lanciare un prodotto I colori I colori sono di vitale importanza quando si parla di reazioni nella mente del pubblico. Colori diversi sono in grado di innescare reazioni emotive diverse, che possono predisporre meglio all’acquisto. Ad esempio, secondo alcuni studi, maggiore è il contrasto cromatico, maggiori saranno le possibilità di conversione. Basandoci sulla psicologia, possiamo associare ad ogni colore delle emozioni diverse: Per comunicare affidabilità, usa il blu; Per risultare sofisticato, usa il nero; Per semplificare, usa il bianco; Per essere caldo e amichevole, usa il giallo; Per trasmettere serenità, usa il verde. I font Parlando di marketing persuasivo, anche i font utilizzati possono trasmettere diverse sensazioni a chi legge. Per esempio, secondo alcuni studi, i font Georgia e Serif hanno un’ottima leggibilità, ma non implicano un aumento significativo nella velocità di lettura. Di contro,...
Come usare l’influencer marketing per lanciare un prodotto

Come usare l’influencer marketing per lanciare un prodotto

L’influencer marketing rappresenta, ormai, una strategia comprovata per il lancio di un prodotto o di un servizio sul mercato. Secondo alcune statistiche, l’influencer marketing ha il potenziale di generare un ROI più elevato di circa 11 volte rispetto alle strategie di marketing tradizionali. Chiaramente, per ottenere buoni risultati attraverso questo approccio, c’è bisogno di uno studio e di un’analisi approfondita, specie se stai per lanciare un nuovo prodotto da far conoscere al pubblico. Vediamo qualche accorgimento per sfruttare il potere degli influencer per la promozione del tuo business. Il potere degli influencer: 3 consigli utili Gli influencer sono persone con un grande seguito sui social media, considerati autorevoli nel loro settore, che sono in grado di “influenzare” i comportamenti degli utenti. Ma come fare concretamente per ottenere dei risultati investendo in una strategia di influencer marketing? Ecco tre consigli da tenere a mente. LEGGI ANCHE – Come pubblicizzare la tua farmacia su Facebook 1 – Creare una storia sul tuo prodotto Quando si lancia un nuovo prodotto sul mercato, è importante lavorare sull’impatto che questo può avere all’interno del tuo target di riferimento. Per far ricordare il prodotto e costruire un posizionamento, gli influencer potrebbero raccontare delle storie e qualcosa di unico che il pubblico non può ignorare. Fai mostrare agli influencer la loro esperienza con il tuo prodotto. Una narrazione sincera e genuina è sempre ben apprezzata, al contrario di una pubblicità troppo marcata o aggressiva. 2 – Organizzare social contest Un ottimo modo per far conoscere un prodotto è regalarne un campione gratis. Come? Attraverso contest sui social media, veicolati proprio dagli influencer. Il contest potrebbe essere...

Error: Please enter a valid email address

Error: Invalid email

Error: Please enter your first name

Error: Please enter your last name

Error: Please enter a username

Error: Please enter a password

Error: Please confirm your password

Error: Password and password confirmation do not match